Rubano PS4 ai bambini malati di un reparto di oncologia pediatrica

Qualche giorno fa all’ospedale di Wellington, in nuova Zelanda, è stata rubata una PlayStation 4 utilizzata dai bambini malati ricoverati in quel reparto. Quell’oggetto futile era di grande aiuto per bambini come Angus Little di 9 anni, afflitto da un tumore inoperabile al cervello, che giocava a Minecraft durante le sessioni di chemioterapia. Subito dopo Angus e sua madre hanno avviato, su Facebook, una campagna di raccolta fondi.

Di sicuro è assurdo che qualcuno possa portar via a dei bambini malati qualcosa che li aiuta a passare il tempo ma è ancora più assurdo che qualcuno possa essere entrato nel reparto di oncologia pediatrica per fare tutto ciò senza essere notato.

A distanza di pochi giorni, la triste vicenda, si è conclusa nel migliore dei modi. All’ospedale sono state spedite ben dodici PS4 e quindici videogiochi e cinque mila dollari. Del ladro che si è impossessato dell’oggetto non si è saputo niente ma alla fine si può dire che si è risolto tutto per il meglio.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *