Biennale di Venezia 2020: Trionfa Antonio Chiaramonte come miglior produttore nell’impegno sociale con il film “Io Ho Denunciato”, vince il premio Starlight International Cinema Award.

Biennale di Venezia 2020: Trionfa Antonio Chiaramonte come miglior produttore nell’impegno sociale con il film “Io Ho Denunciato”, vince il premio Starlight International Cinema Award.

Ci sono tutti, ma proprio tutti, a questo 77mo Festival Internazionale del Cinema di Venezia.  Il direttore della Mostra sprizza una soddisfazione crescente a ogni intervista, nessuno manca su questo palcoscenico fastoso e insieme pop, dove va a finire l’estate del trucidume.

Perché anche qui, tra dive elegantissime e cariche di Oscar, Leoni di Venezia e Orsi di Berlino, registi sofisticati e produttori potenti, sfilano non soltanto le signore& signorine della tv, ma anche le cosiddette influencer, le vincitrici/vincitori degli innumerevoli reality che infestano il piccolo schermo, gli opinionisti – qualunque cosa significhi questo termine – le sgallettate in microgonna e maxispacco. Ci si ferma lì, però, perché non prevede l’ingresso alle prime e agli eventi. Ma intanto gli obiettivi sono scattati suscitando curiosità e forse invidia, e comunque ammirazione. Tra questa folla colorata, esagerata, esasperata, abbiamo incontrato il produttore cinematografico Antonio Chiaramonte una persona piuttosto aperta e modesta.

E’stato lui, definito da tutta la giuria, il rivoluzionario del cinema italiano, a vincere il premio STARLIGHT INTERNATIONAL CINEMA AWARD al Festival del Cinema di Venezia 2020 come miglior produttore di impegno sociale con la sua ultima pellicola dal titolo “Io Ho Denunciato” diretto da Gabriel Cash.

Un riconoscimento che prima di ieri era stato assegnato a grandi artisti della storia del cinema, come Al Pacino, Maria Grazia Cucinotta, Claudio Santamaria, Isabella Ferrari, Lino Banfi e Paolo Bonolis, e tanti altri illustri personaggi internazionali, quest’anno è toccato a lui ritirare questo autorevole premio ed entrare nell’albo del grande cinema e dei grandi personaggi del mondo cinematografico.

Un film cosi toccante che ha entusiasmato il pubblico presente, la stampa e soprattutto la giuria .Eppure questo suo nuovo modo di fare cinema , quando tanti anche fra i suoi colleghi  in questi anni hanno scelto di tacere , di temporeggiare , di far finta di niente,  ha premiato il suo impegno sociale e civile nel trasmettere ai giovani quella cultura della legalità attraverso l’audiovisivo che per molto tempo non eravamo più abituati ad assistere  sia nei piccoli che grandi schermi .

E’lui il trionfatore alla Mostra del Cinema di Venezia nella sezione del sociale e noi lo abbiamo intervistato con tanta fatica in quanto immerso da centinaia di scatti fotografici e giornalisti alle prese per intervistarlo.

E’stato ritenuto il produttore più meritevole nella sezione del sociale, vincendo questo autorevole premio come miglior produttore cinematografico, lei è riuscito a portare tantissimi giovani al cinema facendogli vedere un racconto dove si valorizza l’impegno delle autorità giudiziarie contro l’illegalità, che soddisfazione sta provando?

“Questo prestigio di essere stato premiato alla Mostra di Venezia quest’anno per me rappresenta una forma di incoraggiamento di andare avanti e proseguire per questa strada. Una specie di conferma di come certi valori, certe idee, non sono destinati a scomparire, offuscati purtroppo da una parte di disinformazione che riscontriamo in alcune sceneggiature televisive e cinematografiche che mirano  soltanto al fatturato  e all’audience . Non le nascondo che in questo momento sono felicissimo e commosso, mi auguro di poter condividere queste gioie e questa felicità con i ragazzi delle scuole d’Italia con il nuovo anno scolastico, sono loro il nostro futuro, il nostro cambiamento. Questo premio non lò vinto solo io, ma il gruppo di lavoro , ed è per questo che dedico questa vittoria a loro, iniziando dall’ideatore di questo nuovo progetto , l’avvocato  Enzo Guarnera , a tutto il cast attori e tecnico della mia produzione, al regista Gabriel Cash , alle meravigliose musiche di Francesco Balzano e Lips Desire, alla mia coach artists Guia Jelo ,al Ministero della Pubblica Istruzione  per la sensibilità dimostrata e il sostegno all’iniziativa , analogamente ringrazio di vero cuore la Procura della Repubblica , i Magistrati giudicanti e la Squadra Mobile di Catania , per il rilevante contributo da essi data alla realizzazione del film . Quando le istituzioni funzionano i cittadini trovano fiducia e coltivano la speranza per un futuro migliore”.

Lo abbiamo visto commosso e davvero felice, ma in particolare questo premio lo dedica a qualcuno in particolare?

“Come dicevo prima, non ha vinto Antonio Chiaramonte, sia chiaro, oggi ha vinto il nuovo cinema italiano, ha vinto questo nuovo modo di fare cinema, ha vinto quella parte dell’Italia che condivide con me l’impegno, l’onestà e l’amore per la cultura alla legalità”.

NuvolaZero.it Opinioni, Recensioni e Commenti – Alimenti Dieta Chetogenica

Da qualche mese sono stati lanciati da NuvolaZero.it alimenti a Zero Carboidrati ideali per la dieta chetogenica.

Chiunque sia attento alla dieta e in particolare alla dieta chetogenica o comunque alla dieta low carb, avrà sicuramente notato la massiccia campagna di marketing (su Google sui Social) dei prodotti zero carboidrati di NuvolaZero.it

nuvolazero opinioni pareri recensioni

NuvolaZero.it Opinioni, Recensioni e Pareri

NuvolaZero.it ha lanciato il suo nuovo e-commerce qualche mese fa e, in moltissimi, prima di acquistare sul loro sito si sono chiesti se fosse davvero affidabile oppure no.

Se anche tu stai cercando opinioni, recensioni e pareri su NuvolaZero.it puoi stare tranquillo!

NuvolaZero.it è un sito assolutamente affidabile anche se da poco online. I prodotti NuvolaZero.it che sono protetti da brevetti a livello internazionale sono realmente a zero carboidrati e di ottima qualità.

Le spedizioni sono veloci (molte volte puoi trovare offerte con spedizione gratuita a fronte di un ordine minimo) e l’assistenza ai clienti è sempre presente (sul sito è presente anche un chat live in cui un operatore può darti sempre risposte a qualsiasi dubbio o chiarimento).

Moltissimi influencers del mondo beauty, fitness e lifestyle hanno positivamente recensito i loro prodotti che hanno riscosso un successo inaspettato.

Popolo della chetogenica… basta rinunce! Con gli alimenti zero carboidrati di Nuvolazero.it potrete fare pasti completi dallo snack al dolce senza troppi rimorsi…

Nuvolazero.it? Promossa!

 

Dentista a Valmontone: I migliori professionisti della provincia di Roma

Devi fare una visita ai denti perché ti sono comparse delle carie o semplicemente per fare un controllo di routine ma ti senti sempre insoddisfatto dei dentisti che hai avuto in questi anni?
Se sei di Valmontone o comunque abiti nella zona di Roma, noi abbiamo la soluzione per te: lo Studio Dentistico della dottoressa Luisa Cresti!

Dentista a Valmontone

Lo studio Cresti

dentista a valmontone

Situato in via Don Minzoni 4 a Palestrina, lo studio offre diversi tipi di supporto.
Vediamo alcuni esempi:
Se hai bisogno di una visita ortodontica, la dottoressa sarà in grado di aiutarti. In particolar modo, se il caso riguarda i vostri figli: è comune nei bambini che i denti e la mascella non si sviluppino in modo perfetto e che di conseguenza ci sia bisogno di un intervento di tipo ortodontico. E sempre riguardo i bambini, un altro problema da tenere sotto controllo è quello delle carie. Non bisogna sottovalutare la sua igiene orale: i bambini in tenera età non sono affatto immuni dai problemi di salute dentale proprio perché spesso mangiano alimenti che possono contenere alte quantità di zucchero (ad esempio latte, dolci, caramelle, cioccolata ecc). In questo caso, la dottoressa ti consiglierà come aiutare i piccoli nell’igiene quotidiana, seguendoli in maniera corretta.

Se invece hai dei disagi come cefalee o emicranie di vario tipo, nello studio Cresti, ti verrà offerto l’aiuto necessario. Infatti, in questo caso il medico indicato è l’odontoiatra che si occupa anche di gnatologia, ossia quella branca dell’odontoiatria che si occupa della fisiologia e della fisiopatologia inerente ai processi di masticazione e deglutizione. Per risolvere il problema, verranno effettuati degli esami clinico-posturali, radiologici ma anche foto, impronte e tutto ciò che può portare ad una diagnosi sicura e ad una conseguente terapia.

Ma non solo: nello studio della dottoressa Luisa Cresti ci si occupa anche della diagnosi e delle cure delle patologie che affliggono il parodonto e dunque la gengiva, l’osso alveolare e tutto ciò che è strettamente collegato ad esso.

Bisogna inoltre sottolineare la pulizia dello studio, grazie alla presenza di strumenti sterilizzati che eviteranno i rischi di infezioni o contaminazioni causate dalla scarsa igiene.
Le apparecchiature sono moderne ed è presente tutto il necessario.
Se stai pensando invece al fattore distanza, non ti devi assolutamente preoccupare: il posto è facilmente raggiungibile sia da Roma che dalle province ed inoltre se vi recate lì con l’auto, la struttura dispone di un parcheggio privato che viene appositamente messo a disposizione gratuitamente per ogni cliente.

E’ bene rivolgersi sempre ad una persona che abbia le piene competenze nel campo dell’odontoiatria e grazie alla sua disponibilità e gentilezza, la dottoressa Luisa Cresti saprà soddisfare tutte le aspettative del paziente in maniera eccellente.
Ricorda sempre che scelta del dentista è fondamentale: la salute della bocca non incide solo sulla propria salute fisica ma anche sullo stato emotivo di una persona.

Dunque che cosa aspetti?
Se vuoi prendere un appuntamento con lo studio dentistico di Luisa Cresti non ti resta che chiamare il numero 392.9547211 , oppure visitare il suo sito web: Studio Odontoiatrico Luisa Cresti

Biglietti Justin Bieber

Justin Bieber oramai è sempre sulla cresta dell’onda con qualche nuova hit. La sua carriera è iniziata davvero quando era molto piccolo. Si è avvicinato alla musica imparando a suonare diversi strumenti musicali come la chitarra, il pianoforte, la tromba e la batteria.

Biglietti Justin Bieber

biglietti justin bieber

Con sua madre, a circa 13 anni, decise di pubblicare su un canale youtube una serie di video in cui lui canta canzoni di diversi artisti famosi. Scooter Braun, un produttore, guardando i suoi video resta folgorato da questo grande talento e convince sua madre a portarlo con sé per registrare un demo. Da qui la strada è tutta in discesa più o meno ripida ma ad oggi continua a stupire e a fare numeri strabilianti e le sue fan si moltiplicano a vista d’occhio.

Il singolo con cui ha debuttato è stato “One time” che ha raggiunto la posizione numero 12 nella Canadian Hot 100. Ma Justin non si è fermato qui e ha fatto del mondo intero la sua casa. Numerosi singoli pubblicati in tutto il mondo e che man mano hanno riscosso sempre più attenzioni.

Nel 2010 il suo nuovo album “My world 2.0” porta con il singolo “Baby” un grande successo, raggiungendo in sette paesi la Top 10, mentre negli Stati Uniti raggiunge la Top 5. Diventa il più giovane cantante maschile a superare il record di Stevie Wonder debuttando al numero uno della Billboard 200.

Iniziare a cantare a quest’età significa imparare a gestire i cambiamenti che la pubertà porta nei ragazzi. La sua voce iniziò a cambiare e alcune note che poco prima riusciva a raggiungere non erano più le stesse. Ma, artista quale è, Justin non si dà per vinto e continua a mettersi alla prova. Nel 2011 entra nella classifica di Forbes al secondo posto come celebrità più pagata sotto i trent’anni. Da qui in poi i titoli che vengono fuori sono certamente più conosciuti e spesso ci accompagnano nelle serate dance estive.

Beauty and a Beat” in collaborazione con Nicki Minaj o “Sorry” e “What do you mean?”, entrambe estratte dall’album Purpose, pubblicato nel 2015.

Justin Bieber nonostante le numerose critiche sul suo stile di vita, a volte totalmente sbagliato, pieno di droghe, alcool e bravate estremamente pesanti, è riuscito a portare a casa diversi premi e l’affetto delle sue fan che lo vedono per il grande e talentuoso cantautore che è. La sua musica e il suo timbro di voce è cambiato con il passare del tempo e così anche il target delle sue fan che si è ampliato senza dubbio.

Partecipare ad un suo concerto, magari in Italia, sarebbe davvero un’esperienza irripetibile. E allora avete acquistato i biglietti? Il giovane Bieber sarà in Italia domenica 18 giugno a Monza. Se non avete ancora acquista il biglietto affidatevi a Ticket Premiere e andate sul link http://www.ticketpremiere.com/339-tour/biglietti-Justin-Bieber-Purpose-World-Tour.html e vedere tutte le date del Purpose World Tour.

Scegliendo la data che più vi aggrada e scegliendo e quindi la località, vi ritroverete davanti ad un elenco di biglietti disponibili su tutto il web e in ordine di prezzo crescente. Non dovrete far altro che scegliere il biglietto e correre al Purpose World Tour di Justin Bieber.